Ti trovi in:

Home » Il territorio » Punti di interesse » Canale di Tenno

Canale di Tenno

di Martedì, 21 Febbraio 2012 - Ultima modifica: Martedì, 18 Dicembre 2018
Borgo Medioevale di Canale

Canale di Tenno è un agglomerato rurale di origine medievale (se ne ha notizia dal 1211) sopravvissuto quasi intatto nella sua struttura fino ai giorni nostri. Il borgo si fa apprezzare per la caratteristica architettura fatta di “volti” a botte, sottopassi, vicoletti, ballatoi affumicati dal tempo.

Nelle vicinanze, molto belli da vedere sono i terrazzamenti agricoli, che conferiscono all’ambiente armonia e vivacità. Particolarmente interessanti sono quello sostenuto da alti muri in località Mattoni vicino al lago di Tenno e quello che congiunge Tenno a località Fontanelle. Da ricordare, infine, il Monte San Pietro nella parte alta del comune, a pochi km da Canale. Siamo a 976 m e si respira un’atmosfera di pace e tranquillità, complice lo straordinario panorama sulla Valle del Sarca e un ampio tratto del lago di Garda.

Tipologia di luogo
Collocazione geografica

Riferimenti:

di Lunedì, 30 Aprile 2012

Sorto su fondamenta romane, conobbe Longobardi e Franchi, Guelfi e Ghibellini, servitù feudali e libertà comunali, principi vescovi di Trento, Veneti e Viscontei, giorni di sventura e di vittoria ed il tramonto degli imperi. Sorge come bene di tutti ma con il passare del tempo, seguendo costumi diffusi, si privatizza e giunge nelle mani dei conti feudali di Appiano e di Ultimo; quindi diviene proprietà del vescovo Vanga (1210); Viene poi posto in luce da arditi condottieri di ventura del 1400, tra essi il Gattamelata, il Piccinino e lo Sforza, che stupirono per le loro gesta e portarono nell'Alto Garda e a Tenno un soffio di vita rinascimentale; nel 1700 quando, nell'ambito della guerra franco-ispana, viene messo a ferro ed a fuoco e seriamente danneggiato. In seguito, nel 1807, viene messo all'asta dal governo bavarese e comperato dalla famiglia Brunati che, in seguito, provvide al restauro (1851).

Nel 1920 dopo un millenio di storia la vecchi torre (altezza 48mt), lesionata dagli eventi bellici, crolla.

Attualmente il castello è proprietà privata e pertanto non è visitabile.

Da vedere nelle immediate vicinanze: il Borgo di Frapporta, la chiesetta di San Lorenzo, il Borgo di Canale e molto altro.. Maggiori informazioni sono reperibili anche sulle pagine del Comune di Tenno (vedi collegamento diretto in fondo alla pagina)

di Mercoledì, 22 Febbraio 2012

Il lago di Tenno è situato a pochi passi dal borgo medievale di Canale di Tenno. Il bacino è di origine unica e si è formato in seguito alla frana del dosso di Ville del Monte che ha bloccato il corso del suo immissario. Il lago ha una superficie di circa 0,25 km², è il sesto lago per estensione del Trentino.

Il periodo di nascita del lago si fa risalire attorno all'anno 1100. Precedentemente nella zona dove ora si trova il lago si trovava la confluenza di due valli (la valle di Ballino e quella dell'alto corso del Magnone). Il letto del Rì Sec si trovava all'incirca 220 metri più in basso rispetto all'attuale superficie del lago e sotto l'attuale promontorio delle Ville del Monte si trovava la confluenza tra il Rì Sec e il Magnone. Una frana di proporzioni colossali staccatasi con molta probabilità dal monte Misone ha riempito la zona formando una conca e sbarrando il corso del torrente Rì Sec, nei primi anni seguiti alla frana l'acqua riempì completamente la conca ma successivamente la pressione fece sì che si aprisse un tunnel nel dosso di Ville Del Monte facendo calare il lago fino al livello attuale verso il 1400.

Questionario di valutazione
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?