Ti trovi in:

Home » La comunità » Comunicazione » Ufficio Stampa » Sentiero Ponale, riapertura il 23 marzo

Menu di navigazione

La comunità

Sentiero Ponale, riapertura il 23 marzo

di Martedì, 13 Febbraio 2018
Immagine decorativa

Riunione sullo stato dei lavori del sentiero "Ponale" e successivo sopralluogo questa mattina con il Presidente della Comunità Alto Garda e Ledro Mauro Malfer, i tecnici della PAT, Garda Trentino e i Comuni coinvolti. 

Il Sentiero Ponale riaprirà i battenti come da programma il prossimo 23 marzo. Ad ufficializzarlo questa mattina il presidente della Comunità Alto Garda e Ledro Mauro Malfer a seguito della riunione sullo stato dei lavori del «Sistema Ponale - sentiero alpino percorribile anche da mountain bike» svoltasi presso la sede della Comunità a cui hanno partecipato, oltre al presidente, il dott. Romano Stanchina, Dirigente del Servizio Turismo e Sport della Provincia Autonoma di Trento, il dott. Sergio Bettotti, Responsabile del Servizio Turismo e Sport della PAT, il dott. Innocenzo Coppola, Dirigente del Servizio per il Sostegno Occupazionale e la Valorizzazione Ambientale - S.O.V.A della PAT, i geometri Claudio Marconi e Sergio Scarpiello, l’ing. Gianfranco Brigadoi, Responsabile Servizio Gestioni Patrimoniali e Logistica della PAT, l’assessore del Comune di Riva del Garda Alessio Zanoni, Michele Segalla, Assessore del Comune di Ledro e il presidente di Garda Trentino Marco Benedetti. Oltre a loro erano presenti al briefing e al successivo sopralluogo sul sentiero, l’ing. Ruggero Cazzolli, l’ing. Antonio Lotti e l’architetto Gianfranco Zolin, Responsabile Servizio Pianificazione territoriale e Paesaggio della Comunità Alto Garda e Ledro.

«Rispetteremo come da programma l’impegno di aprire il sentiero Ponale per il prossimo 23 marzo - ha spiegato il presidente della Comunità Alto Garda e Ledro Mauro Malfer - . I lavori successivamente proseguiranno con dei microcantieri durante la stagione estiva, senza chiudere il sentiero, per poi concludersi tra il novembre 2018 gennaio 2019 con la conclusione dei lavori e la sistemazione definitiva. Siamo in linea con il programma che ci erano prefissati, è stato fatto un lavoro straordinario e incredibile. A breve verrà inoltre consegnata la nuova segnaletica che abbiamo messo a punto con l’avvocato Massimo Viola di Trento, mentre i ragazzi della LABA di Torbole si sono occupati del progetto dei tre portali d’ingresso e della cartografia».

I tecnici della PAT e della Comunità Alto Garda e Ledro hanno illustrato nel dettaglio lo stato del cantiere: «Abbiamo ultimato i lavori di manutenzione di tutti i dispositivi e rimessa in funziona delle vecchie barriere posate dall’ANAS nel corso dei decenni - ha spiegato l’ing. Ruggero Cazzolli -.Lavori che, per quanto riguarda il lotto 1 e che arrivano fino al bar della Ponale, sono stati ultimati. Gli interventi del 2° lotto, riguardanti il tratto che dal Ponale va fino al tunnel Agnese da una parte e dal bar Ponale fino al tunnel Pregasina dall’altra, sono stati appaltati e termineranno entro il 20 marzo. La tipologia dei lavori sarà sostanzialmente analoga: le vecchie barriere verranno svuotate e verranno cambiate le rete e gli ancoraggi». Le imprese impegnate nella manutenzione del sentiero sono trentine, la «Edilcom» di Borso lares (Tn), per ciò che riguarda il lotto n.1 e la «Eurorock srl» di Mezzacorona al lavoro sul lotto 2.

La seconda parte dell’intervento sulla Ponale, realizzata dal Servizio per il sostegno occupazione e valorizzazione ambientale (S.O.V.A) della PAT prevede invece la sistemazione del sentiero, la posa della nuova segnaletica e sottoservizi e parapetti idonei alle caratteristiche di «Sentiero alpino percorribile anche da Mountain Bike»: «La seconda parte degli interventi è a carico della Provincia Autonoma di Trento e del Servizio per il Sostegno Occupazionale - spiega il dirigente Innocenzo Coppola - e vengono realizzati dalla squadra specializzata sotto la direzione lavori interna del geometra Claudio Marconi e su progetto di Antonio Lotti, responsabile della Sicurezza. In questa prima fase stiamo realizzando la posa in opera dei sottesorvizi, luca impianto d’irrigazione e acqua. Competerà poi al nostro servizio la sistemazione delle sezioni per i pedoni e dei ciclisti che, dove la larghezza lo permette, saranno separate. Il 23 marzo i lavori non saranno completati ma durante l’estate proseguiremo con i micro-cantieri».

L’importo complessivo degli interventi che si concluderanno a gennaio 2019 è di 1.382.675,00 euro più 93.862,92 di somme a disposizione per un totale di 1.476.537,96 euro così suddivisi: 200.000,00 euro di Garda Trentino S.p.a; 428.862,96 euro della Comunità Alto Garda e Ledro - Fondo Strategico 2^ Classe di Azioni) oggetto di Accordo di Programma 2017; 300.000,00 euro del Servizio Sostegno Occupazione e Valorizzazione Ambientale della Provincia Autonoma di Trento più 100.000,00 euro della Comunità Alto Garda e Ledro; 297.675,00 del Comune di Ledro più altri 150.00,00 euro di finanziamento da parte della Comunità attingendo ai Canoni Ambientali.

Classificazione dell'informazione

Ufficio

Pianificazione e Tutela Paesaggio

Commissione per la pianificazione territoriale ed il paesaggio
Argomento

comunicazione istituzionale

comunicazione istituzionale