Ti trovi in:

Home » La comunità » Comunicazione » Ufficio Stampa » Rifiuti, il sopralluogo presso l'isola ecologica

Menu di navigazione

La comunità

Rifiuti, il sopralluogo presso l'isola ecologica

di Lunedì, 19 Febbraio 2018
Immagine decorativa

Si è svolto questa mattina, presso l’isola ecologica di Viale Dante a Riva del Garda, nel pieno centro cittadino, un sopralluogo promosso dal Presidente della Comunità Alto Garda e Ledro Mauro Malfer.

Si è svolto questa mattina, presso l’isola ecologica di Viale Dante a Riva del Garda, nel pieno centro cittadino, un sopralluogo promosso dal Presidente della Comunità Alto Garda e Ledro Mauro Malfer a seguito delle segnalazioni pervenute da parte della cittadinanza sullo scorretto conferimento dei rifiuti che alcuni utenti purtroppo continuano ad esercitare. Presenti anche l’assessore alla qualità urbana, commercio e pubblici esercizi, politiche ambientali e partecipazione del Comune di Riva del Garda Massimo Accorsi, il Comandante della Polizia Locale Intercomunale Marco D’Arcangelo e Fabrizio Demartin, Responsabile della Tutela Ambientale del Corpo della Polizia Locale. Obiettivo è quello di sensibilizzare i cittadini e informarli sulle corrette pratiche di conferimento, che comportano dei risparmi concreti per tutta la comunità, annunciando altresì sanzioni e controlli più severi.

La corretta separazione porterà benefici immediati e a lungo termine quali la diminuzione della quantità complessiva dei rifiuti, la riduzione del secco non riciclabile e una migliore qualità dei materiali recuperabili. I risultati sul miglioramento della qualità dei rifiuti dipende molto dall’attenzione al conferimento da parte dell’utenza.

«Vogliamo sottolineare la mancanza di senso civico da parte di alcuni cittadini ma anche delle utenze non domestiche - ha sottolineato il Presidente della Comunità Alto Garda e Ledro Mauro Malfer - Al di là della nuova riorganizzazione che metteremo in campo nel 2018-2019, dobbiamo prendere atto che siamo arrivati a un livello di degrado esagerato. Occorre una presa di coscienza da parte dei cittadini».

Sanzioni per chi sgarra: «Una delle modalità per intervenire - sottolineano il Comandante D’Arcangelo e Demartin - è quella di risalire al trasgressore attraverso l’indirizzo dei cartoni abbandonati. A queste persone arriverà un verbale a casa. Normalmente i controlli prevedono l’apertura dei sacchi dove vengono individuati informazioni utili per risalire al trasgressore, quali lo scontrino dell’esercizio o addirittura la foto della carta d’identità. Effettueremo inoltre dei controlli in borghese».

«Chiediamo alla Conferenza dei Sindaci la costituzione di una squadra di Polizia Locale che effettui i controlli - ha sottolineato l’assessore del Comune di Riva del Garda Massimo Accorsi -. Da parte del Comune di Riva del Garda c’è la disponibilità ad un aumento degli stanziamenti. Occorre trovare una soluzione di questo tipo».

La sanzione per l’errato conferimento di rifiuti è di 51,33 euro ma varia a seconda delle tipologia. La Comunità Alto Garda e Ledro ha in programma alcune serate informative sul tema dei rifiuti. SIiricorda inoltre che dal 1° di luglio 2017 ha preso il via la raccolta separata del vetro rispetto agli altri imballaggi leggeri (imballaggi in plastica, lattine in alluminio, scatolame in metallo, contenitori tipo Tetra Pak).

Classificazione dell'informazione

Argomento

rifiuti ed igiene urbana

rifiuti ed igiene urbana