Ti trovi in:

Home » La comunità » Comunicazione » Ufficio Stampa » Ponale, presentato lo studio all'assessore Mellarini

Menu di navigazione

La comunità

Ponale, presentato lo studio all'assessore Mellarini

di Sabato, 16 Settembre 2017
Immagine decorativa

Lo studio ha individuato le corrette definizioni e funzioni da attribuire ai percorsi suggerendo nel contempo una serie di interventi di tipo informativo, infrastrutturale, gestionale, patrimoniale ed urbanistico rispetto a quelli ordinari.

In data 13.09.2017, presso la Comunità Alto Garda e Ledro, il Presidente Mauro Malfer ha presentato all'Assessore alla cultura, sport, cooperazione e protezione civile Tiziano Mellarini e a un folto gruppi di funzionari di vari servizi provinciali, agli amministratori e tecnici dei comuni di Riva del Garda e di Ledro e al presidente della Commissione Urbanistica della Comunità, la sintesi dello studio relativo ai collegamenti tra Riva del Garda e la Valle di Ledro tra i quali anche l'ex strada del Ponale.

Un'area che riveste una straordinaria importanza paesaggistica tale da richiamare annualmente oltre 400 mila presenze nella quale insistono importanti emergenze storico architettoniche tra le quali merita ricordare la “Tagliata del Ponale”, i manufatti delle ex centrali idroelettriche, il “bene ambientale dell'ex Porto Ponale e la stessa ex strada del Ponale scavata nella roccia nel 1850.

Lo studio, commissionato nell'aprile 2017 dalla Comunità Alto Garda e Ledro a un team di professionisti composto dall'ing. Ruggero Cazzolli, dal geologo Germano Lorenzi, dall'avvocato Massimo Viola e coordinato dall'arch. Gianfranco Zolin della Comunità, ha evidenziato le numerose peculiarità del sistema sentieristico Ponale, l'importanza storica e socioeconomica che rivestono i tracciati che lo compongono nell'ambito dell'offerta turistica e nella mobilità locale alternativa di tipo escursionistico e ciclo-escursionistico anche alla luca della, ormai prossima realizzazione della Ciclopista del Garda tra Riva del Garda e Limone.

Lo studio inoltre ha individuato le corrette definizioni e funzioni da attribuire ai percorsi suggerendo nel contempo una serie di interventi di tipo informativo, infrastrutturale, gestionale, patrimoniale ed urbanistico rispetto a quelli ordinari. L'assessore Tiziano Mellarini, nel condividere il contenuto dello studio, ha sottolineato la necessità di istituire un gruppo di lavoro tra i tecnici provinciali e quelli della Comunità per attivare le misure più urgenti e accelerare così gli interventi di manutenzione già previsti.

Il primo incontro operativo, previsto per mercoledì 20 settembre presso gli uffici provinciali, verterà sui temi relativi agli interventi di manutenzione, le proposte di riordino urbanistico dell'area necessarie per definire alcuni aspetti del Piano della Mobilità della Comunità Alto Garda e Ledro, oltre alla discussione delle proposte di un Piano di Gestione.

Alla riunione erano presenti:

Per gli enti locali
Il Preisdente della Comunità Alto Garda e Ledro Mauro Malfer e il dott. Francesco Albi
Il Comune di Riva del Garda con gli assessori Alessio Zanoni e Massimo Accorsi e l'ing. Sergio Pellegrini;
Il Comune di Ledro con il Sindaco Renato Girardi e l'assessore Roberto Sartori
Il Presidente della Commissione Urbanistica e per i temi ambientali della Comunità Giuliano Marocchi

Per la Provincia Autonoma di Trento

Dott. Sergio Betotti dirigente del dipartimento cultura turismo
Dott. Mauro Zambotti dirigente del Servizio geologico
Dott. Romano Stanchina dirigente del Servizio Turismo
Ing. Vittorio Cristofori dirigente del Servizio Protezione civile
Dott. Rosaria Fontana del Servizio Protezione Civile
Dott. Ernesto Santuliana del Servizio Geologico

Classificazione dell'informazione

Argomento

comunicazione istituzionale

comunicazione istituzionale