Ti trovi in:

Home » La comunità » Comunicazione » Ufficio Stampa » Conferimento scorretto dei rifiuti, il sopralluogo a Riva

Menu di navigazione

La comunità

Conferimento scorretto dei rifiuti, il sopralluogo a Riva

di Martedì, 17 Aprile 2018
Immagine decorativa

Si è svolto questa mattina, presso l’isola ecologica di Viale Dante a Riva del Garda, nel pieno centro cittadino, un sopralluogo promosso dal Presidente della Comunità Alto Garda e Ledro Mauro Malfer.

Si è svolto questa mattina, presso l’isola ecologica di viale Dante a Riva del Garda, nel pieno centro cittadino all’incrocio con via Fiume e Porta San Marco, un sopralluogo promosso dal Presidente della Comunità Alto Garda e Ledro Mauro Malfer a seguito delle segnalazioni pervenute da parte della cittadinanza sullo scorretto conferimento dei rifiuti che alcuni utenti - in particolare le utenze non domestiche - purtroppo continuano ad esercitare in maniera scorretta. Presente anche l’assessore alla qualità urbana, commercio e pubblici esercizi, politiche ambientali e partecipazione del Comune di Riva del Garda Massimo Accorsi.

Il presidente della Comunità Mauro Malfer ha confermato le novità in merito alla organizzazione della raccolta per ciò che riguarda l’isola ecologica di viale Dante, che verrà effettuata la mattina alle 6.45 e alle 6.10 nei giorni di mercato, per andare incontro alle istanze dei residenti del quartiere. «Oltre agli aspetti organizzativi che abbiamo risolto - ha spiegato Malfer - rimane il problema, grave, del conferimento non corretto. Non possiamo più tollerare questo tipo di situazioni. Ci saranno sanzioni pesanti», ha sottolineato.

L’assessore del Comune di Riva del Garda Massimo Accorsi, che ha sottolineato come da parte della cittadinanza «serva uno sforzo in più» per mantenere decorosa e pulita l’isola ecologica, ha chiesto che l’isola venga sistema e rifatta al più presto. «Abbiamo in programma il rifacimento delle isole ecologiche, a cui aggiungeremo la videosoerveglianza. Inoltre - ha sottolineato Mauro Malfer - abbiamo inserito a bilancio circa 300 mila euro per quanto riguarda la comunicazione sul corretto conferimento».

La corretta separazione porterà benefici immediati e a lungo termine quali la diminuzione della quantità complessiva dei rifiuti, la riduzione del secco non riciclabile e una migliore qualità dei materiali recuperabili. I risultati sul miglioramento della qualità dei rifiuti dipende molto dall’attenzione al conferimento da parte dell’utenza.

Classificazione dell'informazione

Argomento

rifiuti ed igiene urbana

rifiuti ed igiene urbana

comunicazione istituzionale

comunicazione istituzionale