Ti trovi in:

Home » La comunità » Comunicazione » Ufficio Stampa » Conferimento rifiuti, al via il sistema di controllo

Menu di navigazione

La comunità

Conferimento rifiuti, al via il sistema di controllo

di Giovedì, 30 Novembre 2017
Immagine decorativa

A fronte della continua constatazione che fanno gli operatori di raccolta in ordine ai cattivi conferimenti di rifiuti, è in programma l'attivazione di un servizio di controllo del materiale conferito che prevede anche la possibilità che il rifiuto non conforme.

Per migliorare la qualità della raccolta differenziata e il decoro urbano occorre che tutti i cittadini provvedano ad effettuare una corretta separazione dei rifiuti. Si informa pertanto che prossimamente gli operatori di raccolta a fronte di evidenti cattivi comportamenti non raccoglieranno più i rifiuti cosiddetti «non conformi». La corretta separazione porterà benefici immediati e a lungo termine quali la diminuzione della quantità complessiva dei rifiuti, la riduzione del secco non riciclabile e una migliore qualità dei materiali recuperabili.

I risultati sul miglioramento della qualità dei rifiuti dipende molto dall’attenzione al conferimento da parte dell’utenza. In base alle rilevazioni effettuate dal personale operativo che effettua la raccolta gli errori più frequenti rientrano nelle 5 seguenti casistiche:

Rifiuto-non-conforme
Giorno-di-esposizione-non-corretto-
Contenitore-non-conforme-
Peso-eccessivo
Mancanza codice utente o codice illeggibile

Tali errori spesso sono dovuti a disattenzione, ma vi sono anche alcuni singoli casi di utenti “disinteressati”. Per garantire una corretta gestione della raccolta differenziata nel rispetto di tutti quei cittadini che quotidianamente si impegnano nella separazione dei rifiuti, è stato pertanto predisposto un sistema di controllo e verifica dei conferimenti volto a potenziare al massimo gli effetti positivi della raccolta.

Tale sistema, che sarà prossimamente testato, verrà attuato in prima battuta mediante controlli diretti effettuati dal personale addetto alla raccolta. Nel caso in cui gli operatori riscontrino errori nel conferimento, essi provvederanno a informare il produttore applicando adesivi (anche fluorescenti) di segnalazione sul contenitore/sacchetto in cui è stato rinvenuto materiale estraneo o per il quale si sono riscontrati errori nell’esposizione specificando la tipologia di errore.

Tali rifiuti non verranno raccolti e dovranno essere riportati da ciascuno all’interno della proprietà privata per gli opportuni correttivi. Il tutto si svolgerà nella più completa logica collaborativa: i cittadini potranno infatti chiamare il numero verde per informazioni e gli addetti (tecnici/operatori allo sportello) daranno tutte le indicazioni necessarie per aiutare a “correggere” e comprendere gli errori.

Solo nei casi di recidività o dimostrato scarso senso civico da parte degli utenti interverrà la polizia intercomunale che sanzionerà i singoli in base alla normativa e ai regolamenti vigenti.
Trascorso il periodo di test, si verificherà l’efficacia del sistema e si valuterà se introdurre nuove forme di “correzione”. Per il futuro il sistema di raccolta prevede la tracciabilità dei rifiuti conferiti da ciascuna utenza in modo da poter monitorare le modalità di conferimento dei singoli nell’arco dell’anno.

Nel sistema di raccolta differenziata è infatti fondamentale il rispetto delle regole. L’iniziativa di controllo va pertanto letta come attività imprescindibile per assicurare il raggiungimento di tutti quegli obiettivi potenzialmente raggiungibili come l’aumento dei quantitativi percentuali di materiale riciclabile e recuperabile richiesto dalla normativa vigente e il miglioramento del decoro cittadino.

Classificazione dell'informazione

Argomento

rifiuti ed igiene urbana

rifiuti ed igiene urbana