Ti trovi in:

Home » La comunità » Comunicazione » Ufficio Stampa » Amministratore di Sostegno, lo sportello

Menu di navigazione

La comunità

Amministratore di Sostegno, lo sportello

di Sabato, 27 Gennaio 2018
Immagine decorativa

Sarà attivo a partire da mercoledì 31 gennaio lo sportello informativo dell’Amministratore di Sostegno e avrà decorrenza ogni ultimo mercoledì del mese - dalle ore 9.00 alle 12.00 -  presso la sede della Comunità Alto Garda e Ledro (viale Rosmini n. 5, Riva del Garda)

Sarà attivo a partire da mercoledì 31 gennaio lo sportello informativo dell’Amministratore di Sostegno e avrà decorrenza ogni ultimo mercoledì del mese - dalle ore 9.00 alle 12.00 - presso la sede della Comunità Alto Garda e Ledro (viale Rosmini n. 5, Riva del Garda), ufficio secondo piano. L’accesso è libero a favore delle famiglie interessate, degli amministratori già nominati e di servizi-enti, garantendo ogni tipo di informazione e consulenza sul tema ed evitando così il doversi recare presso lo sportello di riferimento collocato a Rovereto presso il Tribunale Ordinario.

Lunedì 29 gennaio alle ore 20.30, presso la Sala Cinema della Comunità Alto Garda e Ledro, si terrà inoltre il primo dei tre momenti d’incontro che prevedono la presentazione del Progetto «Promozione dell’Amministratore di sostegno nella Comunità Alto Garda e Ledro», la presentazione della figura dell’Amministratore di sostegno nonché quella del punto informativo, in collaborazione l’«Associazione Comitato per l’Amministratore di Sostegno». Le altre due serate informative sul progetto si terranno a Dro, lunedì 5 Febbraio, presso la sala consiliare (via Cesare Battisti n.14) e a Ledro, lunedì 19 febbraio presso la Sala pubblica dei Vigili del Fuoco di Pieve (via Nuova n.15).

Secondo i dati riportati dall’Associazione Comitato per l’Amministratore di Sostegno, nel territorio dell’Alto Garda e Ledro nel corso del 2016 sono stati aperti 64 nuovi fascicoli, ponendosi al terzo posto a livello provinciale. L'amministratore di sostegno è una persona nominata con decreto dal Giudice Tutelare che ha il compito di assistere, sostenere e rappresentare chi, per effetto di una menomazione fisica o psichica, si trovi nell'impossibilità, anche parziale o temporanea, di provvedere in tutto o in parte al compimento delle funzioni della vita quotidiana.
Si tratta di una figura innovativa introdotta con la Legge 6/2004 che ha lo scopo di garantire una sorta di "protezione giuridica", senza tuttavia limitarne in modo eccessivo la capacità di agire, a chi versa in una situazione di difficoltà a provvedere ai propri interessi perché privo in tutto o in parte di autonomia.

Classificazione dell'informazione

Argomento

comunicazione istituzionale

comunicazione istituzionale