Menu di navigazione

Aree Tematiche

Agriturismi

La disciplina dell’attività di “agriturismo” in provincia di Trento è regolamentato con le leggi:
legge provinciale 19/12/2001 nr 10,
DPP 13/03/2003 n. 5-126/Leg. Regolamento di esecuzione.

DEFINIZIONE DI ATTIVITA' AGRITURISTICHE

Offrire ospitalità negli alloggi a disposizione dell’azienda agricola.
Ospitare campeggiatori in spazi aperti attrezzati.
Somministrare pasti e bevande tipici, comprese le bevande a contenuto alcolico e superalcolico, unicamente in correlazione con i pasti; è consentita la somministrazione delle bevande prodotte o lavorate in azienda.
Organizzare degustazioni di prodotti aziendali.
Organizzare attività ricreative, culturali e didattiche, di pratica sportiva, escursionistica, di ippoturismo, bagni d’erba e ippoterapia, in modo autonomo solo in quanto connesse con l’attività agricola, in caso contrario esclusivamente a titolo gratuito come servizi integrativi ed accessori riservati agli ospiti.

REQUISITI OGGETTIVI

Possono svolgere le attività agrituristiche:
gli imprenditori inscritti all’archivio provinciale delle imprese agricole.
La perdita dei requisiti oggettivi comporta la sospensione immediata dell’attività.
È d’obbligo, entro trenta giorni dalla perdita dei requisiti, comunicare al comune ed alla struttura provinciale tale perdita, come è d’obbligo nello stesso tempo comunicare l’eventuale cessazione dell’attività.

INIZIO ATTIVITÀ

Coloro che, in possesso dei requisiti oggettivi e soggettivi, intendono esercitare le attività agrituristiche, previo nulla osta per l’esercizio di tali attività rilasciato dalla competente struttura provinciale, presentano al Comune dove si trovano le strutture e i locali destinati a tali attività, Segnalazione Certificata di Inizio Attività.

CLASSIFICAZIONE

Al fine di qualificare e classificare l’offerta agrituristica ad ogni azienda, in base alla qualità dei servizi offerti, viene assegnato un marchio di qualità agrituristica che va da un minimo di una margherita ad un massimo di 5 margherite.
Detto marchio deve essere esposto all’esterno dell’esercizio.

OBBLIGHI

Gli operatori agrituristici hanno l’obbligo di:
esercitare le attività agrituristiche conformemente a quanto dichiarato nella SCIA,
comunicare giornalmente l’arrivo delle persone alloggiate
comunicare preventivamente al Comune le variazioni ai periodi ed agli orari di apertura al pubblico nonché i prezzi per i servizi erogati,
Esporre al pubblico, in luogo ben visibile:
1. la SCIA,
2. la lista dei prodotti specificando quelli che non provengono né dall’azienda né dai produttori agricoli trentini
3. i servizi offerti con l’indicazione dei prezzi
4. i periodi e gli orari di apertura
5. il marchio agrituristico provinciale (all’esterno).